Advertising su Smartphone: investimenti oltre il miliardo di euro nel 2017

Advertising su Smartphone: investimenti oltre il miliardo di euro nel 2017

Se gli italiani con più di 18 anni che accedono al web ogni mese sono 31 milioni, il 42% dei cosiddetti “mobile surfer” fa acquisti usando esclusivamente i dispositivi mobile. Questo è quanto rilevato da un’indagine degli Osservatori Digitali del Politecnico di Milano basata su un campione di base di 1000 Mobile Surfer.

Una mole importante di dati, al punto da far parlare di Mobile commerce e non più semplicemente di E-commerce, che diventa una macro categoria del fenomeno. Di conseguenza, le imprese che si occupano di advertising su Smartphone crescono a doppia cifra, ovvero del +49% superando il miliardo di euro di fatturato.

Ecco perché non puoi più permetterti di non ottimizzare il tuo sito web per il mobile

L’aumento esponenziale delle vendite e degli acquisti online tramite smartphone ha di fatto rivoluzionato la relazione tra consumatori e aziende, anche se l’importanza di avere un sito ottimizzato per il mobile non è ancora stata recepita in pieno, anzi.

Infatti, in base ai dati le aziende che non si sono ancora adeguate tecnicamente alla ricezione di contenuti in modalità mobile sono una su 25. E parliamo di aziende dal fatturato alto, non di piccole realtà imprenditoriali.

Un aspetto interessante che emerge è che tra le aziende, 9 su 10 hanno sviluppato un’applicazione mobile per offrire servizi ai propri clienti: ma non basterebbe semplicemente ottimizzare il sito per mobile?

Sito non ottimizzato? Gli utenti fuggono

Basta pensare che, il 46% dei Mobile surfer, ha preferito acquistare su siti di altri Brand a causa di problemi di usabilità. Questo vuol dire perdere occasioni per vendere sul web. L’e-commerce è prima di tutto un’esperienza di navigazione, poi, subito dopo, viene la conversione finale, cioè la vendita vera e propria. Anche questa, soggetta ad una serie di attenzioni e feedback rivolte all’utente-consumatore finale.

Il punto di domanda che emerge da questi dati è proprio questo e verte, appunto, sull’adeguamento tecnologico delle aziende alle esigenze espresse del mercato. Essere pronti per ricevere le sessioni di navigazione degli utenti offrendogli ciò che cercano e adeguando i dispositivi è quello che ogni azienda dovrebbe mettere in cantiere da qui ai prossimi mesi, per non perdere importanti quote di mercato.

Fonte infografiche: Osservatori Digitali del Politecnico di Milano


Pubblicato in: e-commerce, infografiche, Statistiche il 23/02/2018

Privacy policy

Necessari

Obbligatorio - non può essere deselezionato. I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Marketing

a) Monitoraggio conversioni di Facebook Ads (Facebook, Inc.) Il monitoraggio conversioni di Facebook Ads è un servizio di statistiche fornito da Facebook, Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Facebook con le azioni compiute all'interno di questa Applicazione. Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/
Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy.
Luogo del trattamento: USA.

b) Monitoraggio conversioni di Google AdWords (Google Inc.) Il monitoraggio conversioni di Google AdWords è un servizio di statistiche fornito da Google Inc. che collega i dati provenienti dal network di annunci Google AdWords con le azioni compiute all'interno di questa Applicazione.
Dati personali raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA

c) Hotjar Heat Maps & Recordings (Hotjar Ltd.) Hotjar è un servizio di heat mapping e di registrazione delle sessioni fornito da Hotjar Ltd. Dati Personali raccolti: Cookie, Dati di Utilizzo e varie tipologie di Dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio.
Luogo del trattamento: Malta

d) Google Analytics I siti del Titolare includono anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).
Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo dei siti web del Titolare (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/
L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Statistici

Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet, utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

Preferenze

Permettono l'autorizzazione del cookie tra più siti web e ricordano la versione linguistica selezionata dall'utente.

I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi