Google e Facebook: perchè il tuo Brand deve passare da qui

Google e Facebook: perchè il tuo Brand deve passare da qui

Non è vero che le strategie di  web marketing sono essenziali solo per le aziende di medie e grandi dimensioni; possono rivelarsi uno strumento fondamentale anche per quelle di dimensioni inferiori.

In contemporanea all’emergere delle moderne tecnologie e soprattutto dei social network, le stesse strategie di marketing stanno cambiando e sono oggi divenute uno dei mezzi più potenti per incrementare il numero dei potenziali clienti. I due strumenti più utilizzati nelle odierne strategie di marketing sono senza dubbio Facebook e Google che, pur essendo fondamentalmente diversi, possono essere combinati per rendere la strategia ancora più efficace.

Il primo è, infatti, maggiormente orientato all’aspetto comunicativo, alla creazione di una brand image forte e di un coinvolgimento tra il marchio e il cliente, mentre il secondo è perlopiù relativo alla ricerca di informazioni su eventuali prodotti e servizi di interesse del cliente.

Facebook Ads: le campagne pubblicitarie del social network

Utilizzare Facebook per pubblicizzare un proprio prodotto e servizio è un procedimento piuttosto complesso, che richiede l’uso di uno strumento come Facebook Ads. Più che l’investimento iniziale in questo strumento è il modo in cui esso viene utilizzato a fare la differenza. La qualità principale di Facebook Ads è la sua capacità di targetizzazione, ovvero la possibilità di scegliere a quale parte di “pubblico” mostrare la propria pubblicità, facendo così conoscere il prodotto o servizio.

Targetizzazione? Si grazie

I parametri da impostare nella targetizzazione attraverso il social network, quindi, non sono soltanto il sesso e l’età, ma anche l’attività e gli interessi dei profili. Un altro vantaggio derivante dall’uso di questo strumento è inoltre la capacità di comunicazione visiva e testuale, che tende nel lungo periodo a creare engagement, ovvero ad attirare e creare un legame emotivo con il pubblico di potenziali clienti. Ultima, ma non per importanza, è la questione relativa al profilo da utilizzare in una strategia tramite Facebook: è facile immaginare infatti come un profilo aziendale riesca ad avere una maggiore portata rispetto ad un profilo personale, trasmettendo un senso di professionalità, onestà e trasparenza.

Google AdWords: le campagne pubblicitarie del motore di ricerca

Al pari di Facebook, anche Google con la sua funzionalità AdWords è un mezzo incredibilmente potente per pubblicizzare prodotti e servizi. A differenza di Facebook però, il motore di ricerca si concentra prevalentemente sull’intenzione esplicita dei potenziali clienti, ovvero su ciò che queste persone volontariamente ricercano attraverso il motore di ricerca. A questo proposito è il caso di effettuare una distinzione tra la ricerca organica e la ricerca a pagamento.

La ricerca organica, come è facile intuire dal nome stesso, è l’insieme dei risultati che appaiono sul motore di ricerca senza le spese pubblicitarie. Comparire con il proprio brand e i propri prodotti e servizi nella ricerca organica del motore di ricerca richiede un grande impegno in ottica di composizione del codice e di strategia SEO, ma talvolta può non essere sufficiente dal punto di vista dei contatti commerciali con i clienti.

Ricerche a pagamento

Ricorrere alla ricerca a pagamento è invece un’ottima soluzione per attuare la strategia di marketing su più fronti: ottimizzazione della presenza online, aumento delle conversioni, ovvero delle visite al sito web e delle richieste di prodotti e servizi, incremento dei contatti potenziali sia reali che potenziali, maggiore visibilità in termini di brand image e possibilità di condurre la campagna pubblicitaria su un’ampia varietà di dispositivi. L’utilizzo di AdWords è importante anche per quanto riguarda la strategia di remarketing o retargeting, vale a dire l’analisi delle azioni precedenti degli utenti sul web.


Pubblicato in: Web advertising il 15/09/2018